L’abate Girolamo Ghilini, accademista

Su Girolamo Ghilini, cui Aprosio dedicò un capitolo indubbiamento “pepato” quanto significativo già dal titolo ovvero Della Barbarie di Castrar gli Huomini della sua Grillaia oltre che il capitolo XIV del mai pubblicato Scudo di Rinaldo II parecchie notizie bibliografiche si debbono ad Enrico Perotto che scrisse di lui: “Girolamo Ghilini (Monza 19 maggio 1589…

Una condanna dell’avarizia nel Seicento

    Molte pagine redasse contro l’”Idra” della FRODE NEI SUOI MOLTEPLICI ASPETTI – non esclusi quelli della “Frode Mistica” contro i cui perpetratori anche perché giudice ecclesiastico dovette talora impegnarsi – l’erudito ventimigliese Angelico Aprosio ma particolare acredine dimostrò sempre contro Usura e contro l’Avarizia (vedi qui Miniatura genovese dell’usura): contro quest’ultima dopo aver…

Francesco Redi e l’invenzione degli occhiali

    LETTERA INTORNO ALL’INVENZIONE DEGLI OCCHIALI scritta da Francesco Redi all’Illustrissimo Paolo Falconieri Multa inveniuntur hodie quae apud maiores nostros non fuere inventa (Gal. 14, Meth. 17) [edita a Firenze nel 1678 per i tipi di ] Illustrissimo Signore, Quella sera, nella quale il Sig. Carlo Dati, di celebre memoria, nel palazzo del Sig.…

Polemiche letterarie nella Venezia del Seicento

Nel capitolo I de La Sferza Poetica, intitolato a Pietro Michiele (anche Michiel), l’Aprosio disserta, con parecchi spunti pungenti ed anche di critica personale, sull’incapacità presunta di valutare correttamente il regolismo aristotelico in merito alla tragedia ed all’epica con specifica attenzione alla superiorità della tragedia sull’epica: in particolare egli rammenta l’opera del poeta Giovanni Giorgini…

Prodromi di istruzione pubblica nel Seicento

A Ventimiglia (IM) la Biblioteca Aprosiana è un monumento straordinario e non solo per i libri rari e talora unici del Fondo Antico, ma in forza del fatto che fu la Prima Biblioteca Pubblica di Liguria finendo per costituire un passo importante nella democratizzazione della cultura che Aprosio voleva aperta a tutti non solo ai…

Un grande cartografo ed incisore del Seicento

Giacomo Lauro, nato nel 1585, romano come amava precisare a completamento della sua stessa firma, fu uno straordinario cartografo, incisore ed editore attivo a Roma sino al 1585 mediamente ritenuto l’anno della sua morte, pur se alcuni interpreti, rifacendosi a specifiche fonti storiche, la postdatano al 1650. Data la fama del personaggio in questione stupisce…

La Grillaia

LA GRILLAIA CURIOSITA’ ERUDITE DI SCIPIO GLAREANO / OCCASIONE DELLO SCRIVERE, E DICHIARATIONE DEL TITOLO DELL’OPERA [invero, LA GRILLAIA, opera qui integralmente digitalizzata e multimedializzata, di Angelico Aprosio “il Ventimiglia”] ANTIPORTA DE LA GRILLAIA GRILLO I (a LORENZO CRASSO): Generatione di prole Maschile, ò Femminile, come intesa dalla Natura. Se sia meglio generar maschi, ò…

Numerologia ed astrologia: qualche esempio tipico del Seicento

Aprosio fu curiosissimo di OCCULTE DISCIPLINE dalla numerologia all’ASTROLOGIA pur non abiurando ai doveri religiosi di Vicario Inquisitoriale avverso *********SUPERSTIZIONE E FORME PROIBITE DIVINAZIONE********* [esemplarmente si veda qui da p. 76 del CAPITOLO VII della Grillaja una competenza, pur mediata dal patrizio genovese Tommaso Oderico del leggendario PIETRO D’ABANO] ed ancora alla medicina paracelsiana dell’unguento…