Non m’è però nuovo, che… poco curandosi di simili gemme le sogliono… mettere a rinfuso nella fabrica d’un muro

Angelico Aprosio “il Ventimiglia” secondo G. Rossi (lettera a T. Mommsen) fu il primo esploratore per quanto estemporaneo, dati i tempi ed i mezzi, dei reperti romani del centro demico principale a Nervia del municipio imperiale romano di Albintimilium, di cui individuò la topografia sommaria contro il parere dei più: segnali di non poco conto…

Il Celivago, fondatore dell’Accademia dei Lincei

Fonte: Wikipedia Federico Cesi nasce a Roma, nel palazzo di via della Maschera d’Oro, il 26 febbraio 1585 da Federico, marchese di Monticelli (dal 1588 primo duca di Acquasparta, in provincia di Terni in Umbria, e dal 1613 principe di San Polo e di Sant’Angelo), e da Olimpia Orsini di Todi. Primogenito maschio di undici…

Polemiche seicentesche contro la superstizione

Nell’ OPERA di uno spirito superiore, capace di rielaborare cirticamente in maniera profonda le proposte dei tempi nuovi, qual fu BENEDETTO GEROLAMO FEIJOO (nato l’8 ottobre 1676, spagnolo, benedettino e teologo eppure nonostante questi attributi assai “barocchi” estremamente lontano dai presupposti e dai pregiudizi concentratisi nella tradizione seicentesca per la via che giungeva da “infiniti…

Argaldi, scultore rivale del Bernini

Fonte: Wikipedia Conosciuto soprattutto come rivale di Bernini, Alessandro Argaldi, scultore di fama della metà del XVII secolo, non visse di luce riflessa, ma mostrò costantemente una sua autonoma e forte individualità che lo portò ad essere straordinariamente apprezzato dagli studiosi del suo tempo e profondamente ammirato dalla aristocrazia romana, che ritrovava nel suo stile…

Athanasius Kircher ovvero studiare i geroglifici nel Seicento

Fonte: Wikipedia Athanasius Kircher nacque il 2 maggio (festa di Sant’Atanasio) del 1601 (o 1602) a Geisa, presso Fulda, ultimo dei nove figli di Johann Kircher e Anna Gansek. Il padre, dottore in filosofia e teologia oltre che musicista dilettante, era docente laico di teologia presso il convento benedettino di Seiligenstadt/Main. Kircher affermò di aver…

Una congiura del Seicento a Genova

di adrianomaini Genova: Palazzo di San Giorgio Giulio Cesare Antonio Vachero fu il cospiratore di una delle più gravi congiure, avvenuta nel 1628 e appoggiata da mano straniera. La sommossa fu preparata a Torino da Giovanni Antonio Ansaldi, genovese, ma agente di Carlo Emanuele I di Savoia, che l’aveva fatto conte, e a Genova da…