Argaldi, scultore rivale del Bernini

Fonte: Wikipedia Conosciuto soprattutto come rivale di Bernini, Alessandro Argaldi, scultore di fama della metà del XVII secolo, non visse di luce riflessa, ma mostrò costantemente una sua autonoma e forte individualità che lo portò ad essere straordinariamente apprezzato dagli studiosi del suo tempo e profondamente ammirato dalla aristocrazia romana, che ritrovava nel suo stile…

La passione degli eruditi nel Seicento per la stampa

da culturabarocca Angelico Aprosio ebbe grande passione per la stampa, anche quale legatore ed esperto di tipografia, sì da nutrire orrore per le sviste e gli errata corrige pur essendone anche lui vittima; amantissimo, anche se non solo, di libri riccamente e artisticamente incisi. Aprosio instaurò a Venezia profonda amicizia con lo stampatore Jacopo Sarzina…

L’abate Girolamo Ghilini, accademista

Su Girolamo Ghilini, cui Aprosio dedicò un capitolo indubbiamento “pepato” quanto significativo già dal titolo ovvero Della Barbarie di Castrar gli Huomini della sua Grillaia oltre che il capitolo XIV del mai pubblicato Scudo di Rinaldo II parecchie notizie bibliografiche si debbono ad Enrico Perotto che scrisse di lui: “Girolamo Ghilini (Monza 19 maggio 1589…

Gazofilacio

Sotto Leone XIII si avviò un processo di modernizzazione della grande BIBLIOTECA VATICANA che ebbe quale autentico protagonista il prefetto (poi Cardinale bibliotecario) Franz Ehrle, S.I.. Per quanto concerne gli interessi aprosiani giova qui rammentare che proprio sotto questo pontefice venne acquistata ed assimilata nella Biblioteca Vaticana la celeberrima Biblioteca Barberiniana anche detta Barberina istituita…

Il sig. Giovanni Argoli, gentiluomo di trentadue anni

  Giovanni Argoli nacque il 1 luglio del 1606 a Tagliacozzo, da una famiglia che –  secondo il Moreri, il Crescenzi ed altri – sarebbe originaria di Arles in Provenza. E’ da credere che si rivelasse ben presto un precoce prodigio nel campo letterario, se a soli dodici anni aveva già scritto un lungo idillio…