Ripensamenti e segretezze di uno scienziato galileiano

    da culturabarocca Alessandro Marchetti (1633-1714), scienziato galileiano, fu autore della tormentata e bellissima traduzione del De Rerum Natura di Lucrezio che, tra ripensamenti e segretezze, venne realizzata con “timore e tremore” come all’epoca soleva dirsi. E l’espressione “timore e tremore”, che si riscontra in Lettere di San Paolo, sia nella Lettera ai Filippesi,…

Il bibliotecario di Richelieu e di Mazzarino

Gabriel Naudé, nato a Parigi nel 1600 e morto ad Abbeville, Piccardia, nel 1653, studiò medicina a Parigi e a Padova. Erudito, autore di moltissime opere,  in contatto con gli uomini politici del suo tempo, fu segretario dell’ambasciatore pontificio in Francia Guidi di Bagno. Fu bibliotecario di Mazzarino (ancora prima di Richelieu). In questa veste…

Polemiche seicentesche contro la superstizione

Nell’ OPERA di uno spirito superiore, capace di rielaborare cirticamente in maniera profonda le proposte dei tempi nuovi, qual fu BENEDETTO GEROLAMO FEIJOO (nato l’8 ottobre 1676, spagnolo, benedettino e teologo eppure nonostante questi attributi assai “barocchi” estremamente lontano dai presupposti e dai pregiudizi concentratisi nella tradizione seicentesca per la via che giungeva da “infiniti…

Pittori e poeti genovesi di epoca barocca: cenni

Antiporta del Piola ANGELICO APROSIO “IL VENTIMIGLIA” fu amante, oltre che delle lettere, anche dell’arte in genere e specificatamente delle arti figurative e pittoriche. Come peraltro attestano varie sue osservazioni su artisti liguri del suo e del secolo precedente come Bernardo Strozzi, il Cambiaso, il Paggi, Bernardo Castello, G. B. Carlone, Giovanni Andrea de’ Ferrari…

Un manoscritto sulla vita di Padre Juan de Castro

  Molti dei manoscritti custoditi alla Biblioteca Aprosiana di Ventimiglia (IM) sono da studiare e controllare, ma, in merito alla cultura iberica, a prescindere dalla variante delle Obras di Gongora o dalla Consolatoria del Rizo, non mancano piccoli gioielli, che attestano come i bibliotecari dell’Aprosiana furono attenti ai fermenti che provenivano da ogni contrada del…